skip to Main Content
Organizzazione
Associazione Culturale L'Alambicco
Direzione Artistica
Alessandro Macis

Alessandro Macis

Operatore culturale, presidente dell’associazione culturale L’Alambicco. In qualità di direttore artistico, dal 1994, ha organizzato retrospettive cinematografiche d’autore con anche conferimento del premio alla carriera a registi (italiani e stranieri) e della rassegna Elmas Jazz. Direttore artistico insieme a Gianni Mascia del Festival Premio Emilio Lussu. Organizza manifestazioni di solidarietà, reading poetici e letterari. Ha condotto trasmissioni radiofoniche di cultura cinematografica e letteratura. Ha curato diverse monografie sul cinema, atti di convegni e ha scritto soggetti cinematografici: Liliana Cavani, una donna nel cinema, La Maddalena del terzo millennio. Tra terra, cielo e mare e soggetti teatrali: Buongiorno, vecchio Méliès. Membro del Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Tonino Guerra, istituito dal Ministero della cultura nel 2019. Ha curato nel 2020 il catalogo “Tonino Guerra e il cinema”. Ha collaborato nel 2022 con la casa editrice Gremese (versione italiana e francese) un saggio nel volume “Tutto Pasolini”. Collabora con la rivista CineCritica del S.N.C.C.I.. Cura la sezione cinema nella rivista letteraria FuoriAsse di Torino.

Comitato Scientifico Internazionale
Gian Giacomo Ortu

Gian Giacomo Ortu

È stato professore ordinario di Storia Moderna presso l’università di Cagliari. Membro del consiglio direttivo dell’ Istituto Nazionale per la storia del Movimento di Liberazione in Italia tra il 1988 e il 1994; Direttore dell’Istituto sardo per la storia della Resistenza e dell’Autonomia (ISSRA) dal 1977 al 1994; Direttore delle collane editoriali dell’ISSRA dal 1980 al 2013. È  membro del Comitato Scientifico Internazionale del Festival Premio Emilio Lussu.

Foto Nevin

Nevin Özkan

Nevin Özkan si è laureata nel 1981 dal Dipartimento di Lingua e Letteratura Italiana dell’Università di Ankara. Nel 1988 ha terminato il Masters e nel 1996 il dottorato in Lettere. Nel 1997 è stata nominata professore associato. Dal 2003 è ordinario di Lingua e letteratura italiana all’Università di Ankara e dal 2009 Capo cattedra nello stesso Ateneo. Si occupa di relazioni diplomatiche tra gli stati italiani e l’Impero Ottomano e di resoconti di viaggio che riguardano il Medio Oriente, di eco criticismo e di traduttologia. Ha preparato e pubblicato con Raniero Speelman (Università di Utrecht) l’edizione critica del quadernetto di studente di lingue orientali di Pietro Della Valle. Nel 1995 le è stato concesso dall’Italia, per meriti culturali, il titolo di “Cavaliere della Repubblica”. Collabora con varie università italiane e con l’ufficio culturale dell’Ambasciata d’Italia ad Ankara. Ha tradotto fra l’altro poesie di Montale, Quasimodo e Pasolini e romanzi di De Amicis, Primo Levi e Marco Lodoli.

Luisa Marinho Antunes

Luìsa Marinho Antunes

Professoressa di letterature comparate all’Università portoghese di Madeira, co-coordinatore del CLEPUL per la stessa università e del progetto internazionale  Estudos sobre o Humor/ Studying Humour/ Studi sull’Umorismo. Ha scritto saggi di teoria della letteratura, su Alencar e il romanzo brasiliano (Centro de Estudos de História do Atlantico 2009), su letteratura e giornalismo, sulla trattatistica europea in merito alle cosiddette “malizie” delle donne (Esfera do Caos 2015), su Dino Terra e le avanguardie internazionali e altri scrittori italiani ed europei (Cinco Sentidos Mais 2 – Sobre os Livros, O Liberal 2013). Fa parte del comitato scientifico ed editoriale di «Kamen’-Rivista di Filosofia e Poesia» e della rivista «Confluências Culturais» dell’Università di Joinville (Brasile), tra gli altri. È membro del Comitato Scientifico del CISESG-Centro Internazionale di Studi Europei di Sirio Giannini (Italia) e di altre istituzioni internazionali. È  membro del Comitato Scientifico Internazionale del Festival Premio Emilio Lussu.

Fernando-Molina-Castillo

Fernando Molina Castillo

Insegna filologia italiana presso l’università di Siviglia, dove è Professore titolare, presso il dipartimento di Filologie integrate. Ha pubblicato diversi studi sui problemi della traduzione nelle lingue italiana-spagnola; saggi di letteratura italiana moderna e contemporanea; e si è occupato di Dante, ma anche di Collodi, Fogazzaro, Pasolini. È membro del Comitato Scientifico Internazionale del Festival Premio Emilio Lussu.

giovanni-tesio foto

Giovanni Tesio

Giovanni Tesio è laureato in Materie Letterarie alla Facoltà di Magistero presso l’Università degli Studi di Torino con una tesi su alcuni scrittori piemontesi dell’Italia post-risorgimentale. Dopo il conseguimento della laurea è stato chiamato come professore a contratto di Letteratura Italiana prima presso l’Università di Bergamo, quindi all’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, dove è diventato ordinario. Ha concentrato il suo interesse critico su vari nuclei: la poesia nel suo sviluppo storico, di cui ha indagato anche il versante teorico; la letteratura e soprattutto la poesia espressa in dialetto dell’Otto-Novecento (da Carlo Porta e Giuseppe Gioachino Belli a Pier Paolo Pasolini), in vari saggi, tra cui l’introduzione alla ristampa dell’antologia di Pasolini e Dell’Arco; la letteratura regionale, in particolare la letteratura piemontese. Ma la sua ricerca ha riguardato anche voci di scrittori di diversa provenienza. In questo ambito si è occupato di scrittori come Primo Levi (pubblicando presso Einaudi le conversazioni) e come Sebastiano Vassalli, con il quale ha pubblicato, insieme a molti saggi, la conversazione Un nulla pieno di storie. Tesio ha anche intrapreso la carriera di giornalista pubblicista collaborando con varie testate tra cui “La Stampa”, “Tuttolibri”, l’“Indice dei libri del mese” o “L’immaginazione” (Manni Editore). Dal 1979, Tesio ricopre l’incarico di direttore della collana di “Letteratura piemontese moderna” presso il Centro Studi Piemontesi di Torino. Inoltre è stato direttore della collana di poesia dialettale “Incontri” per l’editore Boetti di Mondovì (Cuneo) e della “Collezione di poeti dialettali” dell’editore Campanotto di Udine. Per la BPO (Biblioteca del Piemonte Orientale) ha ricoperto il ruolo di condirettore ed è stato direttore della collana di poesia “Castalia” presso l’editore Nino Aragno di Torino. Condirige (con Pietro Gibellini, Renato Martinoni e Gianni Oliva) la rivista internazionale “Letteratura e dialetti”. Ha fatto parte del comitato scientifico della “Società italiana per gli studi di cultura regionale” e del comitato scientifico del Centro Studi “Vittorio Alfieri” di Asti. Tra le pubblicazioni più recenti: La poesia in gioco. Un manuale per saperne un po’ di più. Torino, Edizioni Lindau, 2023; Cesare Pavese, “Donne appassionate. Poesie d’amore e morte”, Novara, Interlinea, 2022; Oreste Gallina“Passione di Langa e altre passioni”, Torino, Centro Studi Piemontesi, 2022

Direzione Laboratori
Guido Conti

Guido Conti

Scrittore, è stato direttore editoriale della casa editrice MUP. Vastissima la sua attività editoriale, di promozione della lettura e della scrittura. Nel 1999, con il romanzo I cieli di vetro ha vinto il premio Campiello. Con Giovannino Guareschi, biografia di uno scrittore, edito da Rizzoli nel 2008, ha vinto il premio Hemingway per la critica 2008. È stato uno dei fondatori del Festival del racconto di Carpi che si svolge nel primo fine settimana di ottobre nelle piazze, nei caffè e nei luoghi più suggestivi del centro storico di Carpi. Nel 2017 il Festival Premio Emilio Lussu lo ha insignito del premio alla carriera.

Direzione Organizzativa
patrizia-masala

Patrizia Masala

Operatrice culturale, presidente dell’associazione culturale La macchina cinema aderente alla FICC- Federazione Italiana dei Circoli del Cinema. Attualmente vice presidente nazionale della FICC. In qualità di direttore artistico, dal 2008, ha organizzato rassegne cinematografiche d’autore e tematiche itineranti. In qualità di direttore organizzativo con l’associazione culturale L’alambicco, dal 1994, ha curato rassegne cinematografiche con anche conferimento del premio alla carriera a registi (italiani e stranieri), della rassegna Elmas Jazz, del Festival Premio Emilio Lussu, di manifestazioni di solidarietà, reading poetici e letterari e la curatela di monografie sul cinema e atti di convegni. Coautrice del soggetto del documentario Liliana Cavani, una donna nel cinema. Membro del Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Tonino Guerra, istituito dal Ministero della cultura nel 2019. Ha curato nel 2020 il catalogo “Tonino Guerra e il cinema”. Ha collaborato nel 2022 con la casa editrice Gremese (versione italiana e francese) un saggio nel volume “Tutto Pasolini”. Collabora con la rivista letteraria FuoriAsse di Torino.

Coordinamento staff

Lorella Costa

Staff

Mattia Fusco – Andreina Lo Raso – Maura Morelli – Anna Floris – Lorenzo Sanna – Nicola Bianchi – Paolo Vacca – Sergio Trastus – Maurizio Casu

Ufficio Stampa e Comunicazione Nazionale e Internazionale

Salvatore Taras – Giornalista

Bookciak Magazine – Rivista – Roma

Bloc Notes – Rivista,  Bellinzona (Svizzera)

FuoriAsse – Rivista letteraria, Torino

Sito Internet

Massimo Spiga

Allestimenti Tecnici e Scenografici

Associazione  Culturale “Hermaea”

Rapporti con le Giurie

Alessandro Macis
Patrizia Masala

Rapporti Internazionali

Alessandro Macis – Patrizia Masala – Luìsa Marinho Antunes

Traduttori e Interpreti

Maura Letizia Morelli
Eleonora Migliorini

Il Team 2024

Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. Cliccando su "ACCETTA" o proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies.

Back To Top